A9





INAUGURATO LO SVINCOLO DI ORIGGIO-UBOLDO - CATTANEO: APERTURA ANTICIPATA FRUTTO DI GRANDE COLLABORAZIONE

(Origgio/Va, 16 Dicembre) "Con l'inaugurazione dello svincolo di Origgio-Uboldo ci troviamo davanti a un altro fatto concreto: un intervento importante per migliorare la viabilità locale, ma che contribuisce anche alla viabilità autostradale e che è parte del più grande progetto di realizzazione della terza corsia della A9". Con queste parole l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo ha 'salutato' il taglio del nastro dello svincolo di Uboldo-Origgio e dei tre chilometri dell'autostrada A9 Milano-Como ampliati a tre corsie (in entrambe le direzioni) per la tratta tra l'interconnessione di Lainate e lo svincolo. Erano presenti anche Mauro Coletta, direttore dell'Ispettorato di Vigilanza per le Concessioni Autostradali ANAS, e Gennarino Tozzi, condirettore generale Sviluppo Rete Autostrade per l'Italia. "Oggi dimostriamo come lo spirito di cooperazione tra Enti e società - ha spiegato Cattaneo - sia fondamentale per accelerare le fasi di progettazione, rimuovere le interferenze, aprire i cantieri, risolvere le criticità, con la concertazione e il confronto, terminando addirittura i lavori con mesi di anticipo".

QUINTA CORSIA DELLA A8 - La sua realizzazione, prevista nell'ambito dell'opera al termine di questo cantiere, "consentirebbe di mantenere l'attuale livello occupazionale (circa 250 persone tra cantiere e indotto) - ha rilevato l'assessore - un aspetto che, in questa difficile congiuntura economica, è tutt'altro che secondario per le sue ricadute sociali. Attualmente è in corso la valutazione di impatto ambientale nazionale ed è prevista la delibera regionale per la compatibilità ambientale dell'opera entro fine anno. Su questo fronte siamo impegnati per garantire il rispetto dei tempi, così come non è mai venuta meno l'attenzione sulle procedure relative agli altri interventi programmati da Autostrade per l'Italia e condivisi dalla Regione: la quarta corsia dinamica della A4, per la quale abbiamo espresso il parere sulla compatibilità ambientale e la tratta di competenza della Rho-Monza".

IL POTENZIAMENTO DELL'A9 - L'intervento prevede che l'autostrada A9 sia a 3 corsie dall'interconnessione di Lainate con la A8 allo svincolo di Como Sud.

TERRITORIO INTERESSATO - L'opera interessa, in provincia di Como, i Comuni di: Turate, Lomazzo, Guanzate, Cadorago, Cirimido, Cassina Rizzardi, Fino Mornasco, Luisago, Villaguardia, Grandate, Montano Lucino e Como; in provincia di Varese: Origgio, Uboldo, Gerenzano e Saronno; in provincia di Milano: Lainate.

CARATTERISTICHE - L'intervento si sviluppa su circa 23 chilometri dell'attuale autostrada A9 e, nell'ambito dell'opera, sono previsti: - la ridefinizione dell'interconnessione di Lainate con l'autostrada A8 Milano-Varese; - la realizzazione dei nuovi svincoli di Saronno sud, compatto e con cavalcavia autostradale (progetto pubblicato a febbraio 2007), e di Lomazzo Sud (Novedratese-SP32); - l'adeguamento degli svincoli esistenti di Saronno, Turate, Lomazzo, Fino Mornasco, Como sud e delle rampe in corrispondenza delle aree di servizio Lario; - l'installazione di 13 chilometri di barriere antirumore; - la realizzazione della 5a corsia Lainate-Milano dell'Autostrada A8, come prescrizione del progetto della terza corsia A9; - la terza corsia in direzione Como (tratta Grandate-Como sud, presenza Condominio "Giovio"), inserita nelle somme a disposizione, in modo da rinviarne l'eventuale attuazione, pur avendo approvato il progetto completo;

COSTI - La spesa prevista è di 426 milioni di euro, di cui 70 per l'ampliamento a cinque corsie dell'Autostrada A8 Lainate-Milano.

TEMPI - Confermata l'apertura al traffico delle tre corsie in carreggiata Nord per maggio 2012, in anticipo di 18 mesi rispetto alle originarie previsioni, e delle tre corsie in carreggiata Sud per l'esodo estivo del 2012, in anticipo di 17 mesi rispetto alle originarie previsioni. Il 20 dicembre prossimo verrà aperta al traffico anche la sottovia Misinto-Turate.

BENEFICI - L'intervento permette di ridurre lo stato di congestione del tratto autostradale interessato dall'ampliamento (i volumi di traffico attuali si attestano mediamente da circa 54.000 a 115.000 veicoli bidirezionali equivalenti giornalieri tra Como e l'innesto con la A8 Milano - Varese), con frequenti problemi di rallentamento e incolonnamento. La realizzazione della progetto porterà a un aumento del livello di servizio dell'autostrada e del livello di sicurezza a seguito dell'adeguamento delle carreggiate alle nuove norme di progettazione, nonché alla riduzione dell'impatto ambientale a seguito del maggior scorrimento del traffico.

  • Scrivimi

Credits