TRENI: SU PIACENZA-MILANO CATTANEO VUOLE GARANZIE

(Milano, 15 Febbraio) Nella mattinata di ieri si sono registrati problemi per i pendolari della linea Piacenza-Milano che, alle 7.35, a Casalpusterlengo, hanno visto arrivare con un convoglio (il numero 20412 in partenza da Piacenza alle 7.11) di sole 4 carrozze rispetto alle 5 previste. Per evitare il ripetersi di situazioni di questo tipo, l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, durante la cabina di regia che si è tenuta ieri con dirigenti di Trenord e RFI, ha personalmente chiesto un resoconto puntuale sull'accaduto e impegnato l'azienda ad assicurare l'agibilità di tutte le carrozze del treno 20412 e di quello a seguire 2912 (in arrivo a Casalpusterlengo alle ore 7.50). Questa mattina il treno 2912, proveniente da Piacenza e diretto a Milano, presentava 3 carrozze inagibili su 11. "Di fronte alla richiesta dei pendolari del Lodigiano - ha detto Cattaneo - l'azienda questa mattina non ha garantito quanto si era impegnata a fare. E' un fatto grave: Trenord si è scusata per l'accaduto e ci ha assicurato di intervenire prontamente già da domani. Episodi di questo tipo penalizzano chi viaggia per ragioni di studio e di lavoro: è quindi prioritario che Trenord garantisca nel modo più assoluto le composizioni previste". Sulla linea tra Piacenza e Milano i servizi sono in parte gestiti da Trenord e in parte gestiti dalla direzione regionale di Trenitalia dell'Emilia Romagna. "Ho chiesto anche a Trenitalia di fare la sua parte - ha aggiunto Cattaneo -, garantendo un impegno particolare anche sui treni di competenza delle altre Regioni". Le performance di Trenitalia sono state infatti peggiori rispetto a quelle di Trenord: 49 treni su 89 gestiti da Trenitalia sulla linea Milano-Piacenza-Bologna sono stati soppressi nella giornata di ieri.

  • Scrivimi

Credits