VARESE





CATTANEO INAUGURA 'DOPPIO' PONTE CARNAGA RESTAURATO IL VECCHIO CAVALCAVIA ORA ADIBITO A CICLI E PEDONI

(Varese, 12 Aprile) Svolta per il traffico e i collegamenti invia della Carnaga a Varese. Questa mattina, infatti, allapresenza dell'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, è stato inaugurato ufficialmente il nuovocavalcaferrovia e riaperto quello vecchio che, completamenteristrutturato, è dedicato al solo traffico ciclo-pedonale. All'evento erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Varese Attilio Fontana, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubbliciCarlo Baroni, l'amministratore delegato di Ferrovie Nord MarcoBarra Caracciolo e il dirigente del Servizio progetti strategici di Ferrovie Nord e vicedirettore Direzione sviluppoinfrastruttura Marco Mariani.

SVOLTA NEI COLLEGAMENTI - "Oggi siamo qui per restituire allacittadinanza il ponte storico della Carnaga. In meno di un anno di lavori - ha detto Cattaneo - abbiamo completato un interventoimportante sia per il collegamento con Masnago, sia per iltransito dei mezzi pesanti. In questo modo sarà garantitamaggior sicurezza anche alla rete ferroviaria". Fondamentale per la buona riuscita dell'operazione è stata lasinergia tra Enti "grazie alla quale siamo riusciti a portare atermine nei tempi previsti un intervento che, seppur piccolo, è il segno dell'attenzione che Regione Lombardia, Ferrovienord eil Comune di Varese hanno per i problemi concreti dellacittadinanza".

L'ATTENZIONE A VARESE - Cattaneo ha ricordato anche alcuni dei progetti che riguardano la città di Varese su cui è impegnataRegione Lombardia: anzitutto l'Accordo di Programma per il SacroMonte, poi la condivisione del nuovo Masterplan per la riqualificazione dell'area stazioni con il Comune di Varese. Ilcosto dell'opera è di circa 718.000 euro: il 50 per cento delfinanziamento a carico di Regione Lombardia e il restante 50 per cento a carico del Comune di Varese.

NUOVO PONTE/SCHEDA - I lavori hanno riguardato appuntol'esecuzione di un nuovo cavalcaferrovia in "affiancamento" aquello esistente. In particolare l'intervento ha riguardato: il nuovo ponte, costituito da un impalcato in travi prefabbricato;i raccordi stradali, a monte e a valle; la riabilitazionestrutturale del ponte "storico" a fini ciclo-pedonali. L'intervento è stato completato da opere di messa in sicurezza eprotezione delle scarpate della trincea ferroviaria. I lavorisono stati consegnati il 19 maggio scorso. Il 19 dicembre 2011 è stata aperta la viabilità sul ponte nuovo (a meno degli asfaltidefinitivi realizzati a fine marzo quando le temperature lohanno consentito) e sono iniziati i lavori di ristrutturazione del ponte storico. Per la costruzione sono servite circa 1.200giornate/uomo, più di 50.000 kg di acciaio da costruzione ecirca 200 metri cubi di calcestruzzo.

  • Scrivimi

Credits