GRAFFITI





CATTANEO: SÌ AD ARTISTI, NO AI VANDALI

(Milano, 16 Giugno) "Writing art e vandalismi sono due cose distinte: vogliamo valorizzare la prima, ma combattere con il massimo della fermezza la seconda". Così l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, ha commentato il lavoro dei giovani graffitari selezionati per la finale del concorso Writing & graffiti art 'Divenire e futuro. L'Italia dei giovani, un paese in movimento', indetto da Wgart.it che si è tenuta alla stazione Milano Cadorna di Ferrovie Nord. "Oggi collaboriamo con questa associazione - ha proseguito Cattaneo - perché noi non ce l'abbiamo con chi pratica questa innovativa forma di arte che riteniamo meriti considerazione e valorizzazione, ma condanniamo fermamente chi non ha rispetto e cura dei beni di tutti come i treni e le stazioni". Tra le opere, visibili accanto al binario 10, teste di giraffe, di tartarughe e l'immagine di un bambino che gioca con un treno di Trenord. "Ogni anno - ha concluso Cattaneo - spendiamo 12 milioni di euro per rimediare ai danni dei vandalismi, che equivalgono al costo di un treno nuovo. I graffiti, quando sono fatti in maniera impropria e sui luoghi destinati ad altri scopi, sono una forma di atto vandalico. Quando invece sono realizzati, come in questo caso, su un muro individuato in una stazione con la cura e la correttezza necessaria, non solo sono una forma di espressione giovanile che credo valga la pena di sostenere, ma rappresentano anche una forma di deterrente sulla loro realizzazione in luoghi non consentiti".

  • Scrivimi

Credits