AEROPORTO BRESSO:PRESTO REVISIONE SPAZI

(Milano, 31 Luglio) "La scuola di volo dell'Aeroclub Milano, che ha sede presso l'aeroporto di Bresso, è tornata pienamente operativa dal 10 luglio scorso con un certificato, rilasciato da Enac, l'Ente nazionale dell'aviazione civile, che la abilita a insegnare su una macchina in più rispetto a prima dell'interruzione, avvenuta il 4 aprile scorso". Lo ha confermato oggi l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, rispondendo, in Consiglio regionale, al consigliere del Pd Franco Mirabelli. La sospensione era stata richiesta dallo stesso Aeroclub di Milano per problemi di organizzazione interna che però sono stati risolti. L'interruzione è peraltro concisa con la sospensione dell'attività dell'aeroporto per lo svolgimento della 'Giornata mondiale delle famiglie', dalla fine di aprile alla metà di giugno. 

SITUAZIONE STRUTTURA AEROPORTUALE - In relazione al programma complessivo di riorganizzazione dell'aeroporto l'assessore ha confermato che sono state completate le procedure burocratico-ammnistrative per il passaggio al Parco Nord delle aree non più funzionali all'attività aeroportuale attualmente in capo a Enac. L'Ente per l'aviazione civile sta inoltre riposizionando l'eliporto per l'elisoccorso nelle aree a Nord-Est (più lontane dall'abitato) e completerà il prima possibile le opere di recinzione. "L'Enac - ha concluso Cattaneo - sta inoltre per avviare la gara per un Piano di riassetto aeroportuale, visto che gli esiti dello studio che la Provincia di Milano ha affidato al Politecnico di Milano hanno evidenziato che non è possibile una ricollocazione alternativa dell'aeroporto e hanno invece mostrato che è opportuno un riposizionamento delle strutture aeroportuali all'interno degli spazi attuali.

  • Scrivimi

Credits