"Un Consiglio per la buona politica" Premiato il Sindaco di Corsico





Milano, 23 aprile 2013 – “In questa legislatura vogliamo far emergere, a partire soprattutto dalle piccole realtà locali, gli esempi di buona politica al servizio delle nostre comunità che ci vengono da tanti amministratori i quali, con impegno e senso pratico, tra molte difficoltà, riescono ad assicurare dignità al proprio ruolo e ai propri territori. Dobbiamo far sì che queste testimonianze diventino patrimonio di comune conoscenza e contribuiscano a rinsaldare il legame tra le istituzioni e i cittadini”. Così il Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo (PdL), aprendo la seduta di questa mattina, ha introdotto il secondo appuntamento con l’iniziativa “Un Consiglio per la buona politica”, dando spazio alla testimonianza di Maria Ferrucci, dal 2010 Sindaca di Corsico (MI). “I valori di cui Maria Ferrucci è stata interprete autorevole in questi anni nella sua azione amministrativa –ha concluso Cattaneo- ben rispecchiano e rappresentano il senso e lo spirito di questa iniziativa”. “Nel Comune dell’hinterland milanese Maria Ferrucci ha intrapreso una lotta senza quartiere all'illegalità diffusa e alla presenza mafiosa –ha spiegato la Vice Presidente del Consiglio Sara Valmaggi (PD)-. Ha istituito il gruppo “CorsicoLegalità”, che ogni 15 giorni si riunisce con la partecipazione dei responsabili dei vari servizi comunali: incrociano i loro dati con quelli dell'Agenzia delle entrate per capire chi, impunito, continua a commettere reati. Tre sono gli obiettivi strategici: la definizione di un codice etico che riguardi sia la parte politica sia quella tecnica, ma anche i fornitori e i collaboratori esterni; la predisposizione di specifiche normative legate ad aspetti quali la trasparenza, la gestione e il governo delle società partecipate, la disciplina dei subappalti; la diffusione della cultura della legalità. Il riconoscimento di oggi –ha concluso Sara Valmaggi- è quindi proposto per l’alto senso civico dell’azione istituzionale intrapresa e per l’importante valorizzazione del principio di trasparenza dell’azione amministrativa verso la propria comunità”. A consegnare il premio in Aula consiliare, con il presidente Cattaneo e la Vice Presidente Valmaggi, erano presenti anche i Consiglieri Segretari Daniela Maroni (Lista Maroni) e Eugenio Casalino (M5S). “Il premio che ricevo oggi e per il quale ringrazio il presidente Raffaele Cattaneo e la Vice Presidente Sara Valmaggi –ha detto Maria Ferrucci- è per me occasione per porre l’attenzione su un tema particolare che mi sta molto a cuore: la necessità di nuove misure e strumenti legislativi contro il gioco d’azzardo. Si tratta di una delle piaghe peggiori della società moderna, che si sta diffondendo ampiamente e tra le cause principali della crescente fragilità sociale e dell’indebitamento di molte famiglie. Serve una legge nazionale che su questo tema assegni più poteri ai sindaci, assicuri risorse per curare chi è affetto da questa malattia e ne vieti la pratica nei locali pubblici. Chiedo anche all’istituzione regionale di fare la sua parte e darci una mano in questa direzione: a Corsico stiamo lavorando da tempo con la collaborazione di alcune associazioni locali per mettere in campo azioni efficaci di prevenzione e cura contro il gioco d’azzardo, ma da soli non possiamo fare molto”.

  • Scrivimi

Credits