Concessione patrocini: “Regole nuove e criteri trasparenti”

Milano, 21 giugno 2013 – L’Ufficio di Presidenza ha deliberato le nuove linee guida per le concessioni dei patrocini del consiglio regionale. “Abbiamo approvato nuove regole con l’obiettivo di rendere più trasparenti i criteri di scelta per il sostegno a iniziative che siano strettamente d’interesse regionale” ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo “in un momento di ristrettezza economica l’Ufficio di Presidenza ha voluto riformare anche le linee guida nella direzione di dare sostegno economico a iniziative mirate, che possano dare il giusto rilievo al territorio”. LE NOVITA’ VALUTAZIONE OGGETTIVA – L’Ufficio di Presidenza, nella valutazione per la concessione del patrocinio, dovrà tener conto della qualità e della rilevanza dell’iniziativa, della sostenibilità finanziaria del progetto e del carattere dell’evento. SOGGETTI REALI – Il patrocinio è concesso ad enti, istituzioni, fondazioni, ad associazioni e comitati, che non perseguano fini di lucro, aventi sede in Lombardia e che operino sul territorio regionale o, pur avendo sede fuori dal territorio lombardo, propongano iniziative che contribuiscano a valorizzare l’identità della Regione Lombardia e ne promuovano l’immagine in campo nazionale o internazionale. CONTRIBUTI PREVISTI – Il richiedente dovrà presentare il rendiconto finanziario dell’iniziativa e tutta la documentazione necessaria a giustificare le spese, pena la mancata liquidazione delle voci non giustificate. Il contributo non potrà mai superare il 50% della spesa complessiva. REVOCA DEI CONTRIBUTI - L’Ufficio di Presidenza può procedere alla revoca del contributo nel caso in cui non esista corrispondenza tra l’iniziativa realizzata e il progetto presentato e ammesso a contributo e qualora, venga accertato che per la stessa iniziativa è stato deliberato un altro finanziamento regionale.

  • Scrivimi

Credits