Lampedusa: il Consiglio regionale ricorda le vittime con un minuto di raccoglimento

Milano, 8 ottobre 2013 – All’inizio dei lavori del Consiglio regionale, dopo aver ricordato le vittime dell’incidente di Linate, avvenuto l’8 ottobre di 12 anni fa e in cui morirono 118 persone, il Presidente Raffaele Cattaneo ha chiesto all’Assemblea un momento di raccoglimento per le vittime del naufragio di Lampedusa. “Un fatto – ha rimarcato Cattaneo - che ha sconvolto tutti noi e l’opinione pubblica e che ha provocato la morte molte persone. Il bilancio di poche ore fa è di 237 vittime, ma potrebbe salire a 350 vittime. Credo non servano altre parole da aggiungere alle tante che sono state pronunciate nei giorni scorsi. Le parole più forti e vere ci sono arrivate proprio da Papa Francesco. Vorrei richiamare, però, in questa sede, alla necessità che, di fronte alla disperazione che muove intere famiglie a lasciare la propria terra per mettersi in mare, rischiando la propria vita, tutti noi ci sentiamo chiamati a fare la nostra parte”. Una necessità che, come Cattaneo ha ricordato, è stata ribadita proprio nell’Assemblea plenaria della Conferenza dei Consigli regionali di Assisi, dove è stato depositato un ordine del giorno. “Con questo documento – ha spiegato Cattaneo - abbiamo chiesto al Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, la convocazione urgente di un Consiglio Europeo straordinario per affrontare la questione dei migranti e approntare nuovi e più efficaci strumenti comuni di politica migratoria. Nelle prossime ore il Presidente della Commissione Europea Juan Manuel Barroso, e il ministro dell'Interno Angelino Alfano hanno annunciato la loro presenza sull’isola. Non possiamo restare inermi di fronte a fatti così gravi”.

  • Scrivimi

Credits