Riforme istituzionali, imprese e lavoro, Expo: 3 sedute tematiche del Consiglio regionale





Milano, 14 gennaio 2014 – Riforme, crisi ed Expo i tre argomenti di lavoro del Consiglio regionale nei primi mesi del 2014. È quanto stabilito dalla Conferenza dei Capigruppo e dei Presidenti di Commissione, su proposta del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo. Il Consiglio dedicherà tre sedute tematiche su altrettanti argomenti di particolare urgenza e attualità: le riforme del sistema delle autonomie, crisi e lavoro, Expo. “Con queste tre sedute consiliari - ha detto il Presidente Cattaneo - ci proponiamo di affrontare problemi di particolare urgenza per elaborare proposte di indirizzo politico per la Giunta da portare nelle sedi istituzionali appropriate e approvare provvedimenti che contengano proposte e soluzioni concrete su tre questioni di grande attualità e urgenza. In particolare, per quanto riguarda le riforme, il Consiglio lombardo intende partecipare da protagonista alla fase di restyling istituzionale in corso a livello nazionale portando all’attenzione generale proposte che affermino la necessità e l'importanza delle autonomie. L’istituzione regionale è tramite fondamentale tra le istanze del territorio e lo stato centrale, funzione che deve essere rafforzata e non ridimensionata”. La prima seduta è stata calendarizzata per il prossimo 25 febbraio e verrà dedicata al ruolo delle Regioni e delle autonomie locali, con l’obiettivo di elaborare e approvare in Consiglio regionale una proposta di riforma che interessi il Titolo V della Costituzione, la composizione e le modalità di funzionamento del Senato delle Regioni e una riorganizzazione su scala macroregionale e di area vasta degli Enti locali. Successivamente si svolgerà una seduta dedicata alla crisi economica e al lavoro, con l’obiettivo di proporre e avviare azioni concrete a favore delle famiglie e delle imprese in difficoltà. Entro giugno sarà, infine, convocata una seduta tematica dedicata a Expo 2015 e alle possibili ricadute sul territorio lombardo che questo evento può generare. La Conferenza, su iniziativa del Presidente Cattaneo, ha calendarizzato anche le altre sedute consiliari dei primi tre mesi dell’anno, con la previsione dei relativi argomenti. Tra questi, l’approvazione del progetto di legge sulla libertà di impresa e la competitività, il cui dibattito è già iniziato in Commissione Attività produttive e il cui voto finale dell’Aula è previsto per martedì 11 febbraio. La discussione sulle proposte di fusione di Comuni è prevista per martedì 21 gennaio. Il 4 febbraio, come già annunciato, si terrà l’intervento in Aula l’Arcivescovo di Milano, Cardinale Angelo Scola, sul tema: “Un nuovo umanesimo: il futuro della Lombardia”.

  • Scrivimi

Credits