Presentata a Palazzo Pirelli la “Festa del Torrone” 2017 di Cremona

Presentata a Palazzo Pirelli la “Festa del Torrone” 2017 di Cremona

Presidente Cattaneo: “Un dolce che rappresenta ormai la Lombardia nel mondo”
Malvezzi: “Territorio ha saputo rilanciare un’eccellenza delle nostre tradizioni
La manifestazione si svolgerà dal 18 al 26 novembre, oltre 250 gli eventi in programma

Milano, 7 novembre 2917 - Duecentocinquanta appuntamenti, con laboratori, animazioni, spettacoli itineranti, cibo e tanta tradizione. E’ la “Festa del Torrone” che si svolgerà dal 18 al 26 novembre a Cremona e che oggi è stata presentata a Palazzo Pirelli, presenti il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, l’Assessore alle Culture e Identità Cristina Capellini e il consigliere regionale Carlo Malvezzi (Forza Italia). 
La manifestazione è un vero e proprio viaggio nel tempo, tra storia, dolcezze, arte e golosità. E forte identità territoriale. “Ormai – ha sottolineato il Presidente Raffaele Cattaneo – il torrone è un dolce talmente tipico che rappresenta la Lombardia nel mondo perché di fatto è espressione di dolcezza e forza, che sono un po’ le caratteristiche dei nostri territori e che nel dolce di Cremona sono ben rappresentate”. Cattaneo ha poi preso spunto dalla discussione in Aula sulla Risoluzione sulle richieste di maggiore autonomia da presentare al Governo, sull’onda dei risultati del Referendum dello scorso ottobre, per sottolineare che “così come è importante in pasticceria miscelare gli ingredienti per arrivare a un prodotto unico finito che esalti i vari sapori, così deve avvenire anche in ambito istituzionale, dove l’unità nelle diversità ci permette di avere un’unica realtà ma con la valorizzazione delle espressioni dei territori stessi che la compongono”. 
Anche il Presidente della Commissione Affari istituzionali Carlo Malvezzi ha sottolineato l’importanza della manifestazione perché “rappresentun’occasione straordinaria per parlare di un’eccellenza lombarda e cremonese come il torrone. Un dolce – ha poi aggiunto – che grazie alla forza degli artigiani locali non si è perso nel tempo ma è stato riscoperto, tanto che oggi non è più solo una presenza legata alle tavole di Natale ma è diventato un dolce adatto a tutte le stagioni perché viene abbinato a diverse pietanze”. 
L’Assessore Cristina Cappellini ha evidenziato l’impegno di Regione Lombardia nel promuovere eventi come la Festa del Torrone di Cremona perché “rappresentano la valorizzazione delle eccellenze della nostra regione e delle nostre tradizioni”.

La manifestazione che si aprirà il 18 novembre a Cremona conta tantissimi eventi. Non mancherà l’immancabile rievocazione storica del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Viscontidomenica 19 novembre, nella fascinosa cornice di Piazza del Comune, seguito dalla sfilata per le vie del centro storico della città tra le acrobazie degli sbandieratori, musicisti e le splendide figure delle dame e dei cavalieri. E verranno esposte le costruzioni gigante in torrone.  L’edizione di quest’anno vedrà anche la partecipazione del noto maestro pasticcere Ernst Knam. Nel 2016 la manifestazione ha chiuso con 300mila presenze, 70 tonnellate di torrone venduto, oltre 300 pullman arrivati in città, 400 camper da tutta Italia, ristoranti e locali della città assediati dai visitatori.

Alla presentazione era presente tra gli altri anche l’Assessore cremonese alla Città Vivibile e alla Rigenerazione urbana Barbara Manfredini.


  • Scrivimi

Credits