PRONTA CONVENZIONE PER BRONI-MORTARA

(10 lug) Inizieranno nel 2012 e si concluderanno nell'agosto del 2015 i lavori per la realizzazione dell'autostrada regionale Broni-Pavia-Mortara. L'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, ha messo a punto lo schema di convenzione che, dopo il passaggio in Giunta, consentirà a Infrastrutture Lombarde di procedere con l'aggiudicazione definitiva della concessione a SaBroM e, successivamente, alla sottoscrizione della convenzione. Questa delibera fa seguito al ricorso che le concorrenti nella gara per l'aggiudicazione della concessione avevano promosso e che il Tar ha respinto, consentendo a Regione Lombardia e a Infrastrutture Lombarde di proseguire con le attività per la realizzazione dell'autostrada. "Ci siamo impegnati a fare in modo che l'opera rispetti i tempi prestabiliti dal cronoprogramma - ha detto l'assessore Cattaneo - come è nostra abitudine nella realizzazione delle opere che ci proponiamo di portare a termine. Anzi, siamo riusciti a ottenere che i tempi di realizzazione vengano ridotti a 2 anni e 9 mesi rispetto ai 3 anni e 5 mesi previsti all'inizio della gara d'appalto". Ridotte, rispetto, alla base di gara, anche le tariffe di pedaggio per i veicoli pesanti e per i veicoli leggeri, mentre la stima dei canoni annui che verranno versati a Infrastrutture Lombarde e girati a Regione Lombardia nei 42 anni di durata della concessione è di oltre 270 milioni di euro.La nuova autostrada regionale, a due corsie per senso di marcia, collegherà la A21 (Torino-Piacenza-Brescia) con la A7 (Milano-Genova). La lunghezza complessiva dell'intervento è di 51,2 chilometri di cui la tratta 1 Broni-Groppello Cairoli è di 23,6 chilometri mentre la tratta 2, che collega Groppello a Mortara è di 27,6 chilometri.Le opere connesse hanno invece uno sviluppo complessivo di 16,3 chilometri, e comprendono la variante alla ex strada statale 35 di Bressana Bottarone, il collegamento alla Tangenziale di Pavia, la variante alla ex strada statale 35 di Cava Manara e la variante e riqualifica della strada statale 494 di Castello d'Agogna. 

  • Scrivimi

Credits