TRENI MERCI: VERTICE SU SICUREZZA LUINO-GALLARATE

(Milano, 28 Ottobre) Portare avanti una serie di interventi per migliorare la sicurezza, concreta e percepita, nell'ambito del trasporto su ferro senza generare allarmismi. E' quanto emerso oggi dalla riunione convocata dall'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, con i Comuni della Linea Bellinzona - Luino - Laveno - Sesto Calende, Rfi e gli operatori che trasportano merci sulla tratta. "L'opportunità di non creare inutili allarmismi è stato il primo dei punti condivisi - ha spiegato l'assessore Cattaneo al termine dell'incontro -; il secondo punto è che, al di là dell'ondata emotiva che un incidente può provocare, mettere su gomma la quantità di merci che oggi viaggia su ferro aumenterebbe di molto il pericolo per i cittadini". Che non si sia a un punto zero e che ci sia stato un miglioramento sia del materiale rotabile che degli apparati di sicurezza è stata un'altra evidenza, su cui i sindaci e i rappresentanti delle aziende hanno convenuto, ma la riunione è stata anche l'occasione per fare il punto su quanto ancora rimane da fare per migliorare ulteriormente la sicurezza, la prevenzione e la qualità del servizio. L'assessore Cattaneo, insieme ai sindaci convocati, ha innanzitutto chiesto alle imprese ferroviarie che siano messi in pratica sempre e ad ogni costo i controlli previsti dalla normativa: "Mi farò garante - ha rassicurato, affrontando il tema della sicurezza - del miglioramento della collaborazione, non solo con la Prefettura, ma anche con i Comuni, con il 118 e con la Protezione civile, per una maggiore condivisione e conoscenza dei piani di emergenza, sia generali che aziendali. In caso di incidente ho chiesto inoltre di verificare la possibilità di fare accedere sulla linea il treno di soccorso in dotazione alle ferrovie svizzere". Sul piano della prevenzione l'assessore Cattaneo e i sindaci presenti hanno chiesto a Rfi un monitoraggio e i necessari approfondimenti sullo stato dei sistemi di sicurezza sia delle stazioni che delle tre gallerie della tratta. Ancora per migliorare la prevenzione del rischio è stata chiesta una verifica del corretto funzionamento dei passaggi a livello. Il terzo tema affrontato è stato quello della qualità del servizio: "Approfondiremo con una riunione ad hoc - ha spiegato l'assessore Cattaneo - il tema delle barriere antirumore, per verificare insieme a Rfi gli interventi di miglioramento possibili. Sull'argomento del rumore ho chiesto alle aziende di richiamare i propri macchinisti a evitare l'utilizzo dei dispositivi acustici se non per ragioni di stretta necessità, soprattutto nelle ore notturne". Sul tema della sicurezza nelle stazioni l'assessore Cattaneo ha infine ricordato l'impegno di Regione Lombardia nel coinvolgere i Comuni minori nella loro gestione attraverso la realizzazione di un bando apposito, che verrà presentato entro dicembre.

  • Scrivimi

Credits