LOGISTICA: ASSET STRATEGICO PER IL PAESE

(Rho-Pero/Mi, 19 Novembre) La logistica come asset strategico del Paese, l'intermodalità come possibilità per gestire al meglio il passaggio delle merci dalla gomma al ferro e viceversa, l'ulteriore sviluppo della rete infrastrutturale e un Tavolo con gli operatori del settore per condividere le strategie future. Sono questi i temi affrontati stamani dall'assessore regionale alla Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo nel corso del suo intervento agli Stati generali dell'Autotrasporto e della logistica in corso di svolgimento presso il Polo Fieristico di Rho-Pero.

LA LOGISTICA: ASSET STRATEGICO - Da una recente ricerca dello Studio Ambrosetti emerge come la logistica sia strategica per la competitività non solo della Lombardia, ma dell'Italia stessa. "Bene - ha detto Cattaneo - questo significa che fino ad oggi noi non l'abbiamo trattata come tale, perché ci siamo invece concentrati maggiormente sul trasporto delle persone. Ma se è vero che sul nostro territorio passano ogni anno oltre 400 milioni di tonnellate di merci, pari a circa il 27% di tutte quelle che transitano in Italia, ciò significa che bisogna iniziare a cambiare le modalità con cui ci interfacciamo con questo settore. E allora non è pensabile una politica per la logistica che non parta da un'adeguata dotazione infrastrutturale".

LE NUOVE INFRASTRUTTURE:- E' proprio di ieri la notizia che il Cipe ha approvato la realizzazione della tratta ferroviaria ad alta velocità/alta capacità Treviglio - Brescia e il terzo Valico de Giovi sull'asse AV/AC Milano-Genova. Per quanto riguarda la Treviglio-Brescia sono già disponibili le risorse per il primo lotto (comprensivo anche delle opere di connessione alla BreBeMi) e c'è la garanzia della copertura finanziaria per il completamento dei lavori. "Sono opere importanti - ha sottolineato Cattaneo - ma non le sole". Il CIPE ha approvato infatti anche l'Allegato Infrastrutture, in cui sono state inserite opere ferroviarie e stradali come l'interconnessione al tunnel del San Gottardo (Gronda est Seregno-Bergamo e quadruplicamento della Milano-Chiasso) e le cosiddette 'Tre sorelle' "infrastrutture stradali su cui da anni stiamo puntando per dare nuovo slancio alla competitività del nostro territorio: Tem, Brebemi e Pedemontana, per le quali stanno procedendo i lavori secondo i rispettivi crono programmi". Le opere di interconnessione al San Gottardo consentiranno di potenziare la capacità di trasporto merci fino a 50 milioni di tonnellate l'anno, con i conseguenti effetti positivi in termini di maggiore sostenibilità ambientale.

L'INTERMODALITA' - Regione Lombardia vuol dare un approccio di sistema al complesso settore dei trasporti e delle merci; un approccio che non si limiti cioè alla mera realizzazione di nuove infrastrutture, ma che miri anche a potenziare/riqualificare quelle esistenti e a sviluppare l'intermodalità, come compiuta integrazione tra le diverse modalità di trasporto. "Abbandonata l'idea di puntare su un grosso centro di interscambio a Lachiarella - ha spiegato Cattaneo - abbiamo scelto di costruire una rete di centri intermodali più piccoli, ma sicuramente più funzionali". Da qui gli investimenti su quello di Segrate, il raddoppio del terminal Upa fra Busto Arsizio e Gallarate, gli investimenti a Mortara, Sacconago, Voghera e di Bergamo/Montello. "E' stato il metodo che ha consentito alla Lombardia di reggere l'incremento di traffico verificatosi nel decennio ed evitare che si riversasse esclusivamente sulle strade".

IL TAVOLO DELLA LOGISTICA: "Quanto emerso oggi - ha concluso Cattaneo - ci obbliga a riflettere su come trovare soluzioni adeguate. A questo proposito ho deciso di convocare a breve il primo 'Tavolo della Logistica' regionale. Una sede strutturata di confronto con gli operatori di questo settore e di quello del trasporto merci per fare il punto sullo stato dell'arte e per raccogliere le proposte degli 'addetti ai lavori' sulle azioni da intraprendere e sulle possibili misure, tecniche e normative, di sostegno al settore".

  • Scrivimi

Credits