TPL, COLOZZI E CATTANEO: OGGI BRUTTO GIORNO

(Milano, 31 Marzo) "Ancora una volta la montagna ha partorito il classico topolino. Nel riparto dei fondi del trasporto pubblico locale il principio della virtuosità ha pesato per l'1 per cento. Per questo la Lombardia ha votato contro". E' quanto afferma l'assessore al Bilancio della Regione Lombardia Romano Colozzi, coordinatore della Commissione Affari finanziari della Conferenza delle Regioni, a conclusione dei lavori della Conferenza stessa. "Uno dei principi ispiratori della Legge 42 sul federalismo fiscale - aggiunge Colozzi - riguarda proprio la valorizzazione dei comportamenti virtuosi. Ebbene, sui 475 milioni di euro da ripartire in base a tali criteri, la Lombardia è stata premiata solo con 5 milioni aggiuntivi. Poco più dell'uno per cento. Riteniamo comunque necessario coniugare la virtuosità con il concetto di solidarietà. Ma oggi tale principio è stato completamente svuotato". 

"Oggi è davvero un brutto giorno per chi vuole innovare rispetto al passato e premiare chi merita - aggiunge l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo -. Finalmente per una volta avevamo la possibilità di premiare chi aveva investito di più sul trasporto pubblico. Devo invece constatare che molte Regioni sono per premiare i comportamenti virtuosi solo a parole e che oggi abbiamo perso una grande occasione". "Al di là delle risorse - continua Cattaneo - quello che è preoccupante è che ci siano Regioni che rifiutano l'idea stessa di premiare comportamenti virtuosi, anche se questa idea non si traduce in un danno per loro ma solo in un beneficio per chi è stato più virtuoso". "Evidentemente - conclude l'assessore - la questione della premialità spaventa tantissimo e per questo la Lombardia non può essere d'accordo".

  • Scrivimi

Credits