TRE VARESINI PREMIATI DALLA REGIONE

(Milano, 06 Aprrile) A Salvatore Furia è stato tributato il Premio speciale del presidente alla memoria, a Marino Bergamaschi il Premio alla memoria 'Lombardia per il lavoro' e a Luisa Oneto il premio 'Rosa Camuna'. "Tre personalità diverse - ha rilevato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo - nati in luoghi diversi d'Italia, ma con la caratteristica comune di avere dato molto al territorio di Varese". "Salvatore Furia ha condotto la sua attività scientifica con tenacia e passione lasciandoci un'eredità straordinaria come il Centro Geofisico Prealpino e la Cittadella delle Scienze al Campo dei Fiori - ha detto l'assessore -. E, attraverso la sua rubrica del meteo sul Gazzettino padano, era capace di cogliere sempre ciò che di buono e positivo c'è nella realtà". Nel ricordo dell'assessore Cattaneo Marino Bergamaschi "è stato uno straordinario esempio di laboriosità e sensibilità verso le esigenze delle imprese artigiane e dei lavoratori, ma anche un uomo che ha dato un importante contributo al territorio e alla cultura, partecipando, tra l'altro, alla nascita dell'Università dell'Insubria. Un uomo di rara sensibilità sociale, di cui sentiamo tutti la mancanza". "Quello a Luisa Oneto - è stato il commento dell'assessore - non è solo un premio alla cultura di Varese, ma il riconoscimento a una donna che ha fatto della propria vita una testimonianza concreta: lavoro, fede impegno sociale e famiglia non sono mondi inconciliabili tra loro. Luisa Oneto con i suoi spettacoli, con la scuola Teatro Città di Varese, con il suo lavoro nel sociale e con il contributo della sua numerosa famiglia ha saputo infatti diffondere e trasmettere la sua passione per il teatro raggiungendo vette espressive formidabili come nella recente rappresentazione della Divina commedia portata in scena con attori disabili insieme all'Anaconda di Varese".

  • Scrivimi

Credits