BILANCIO DI UN ANNO DI INFRASTRUTTURE IN PROVINCIA DI VARESE





(Milano, 20 Luglio) La linea ferroviaria Arcisate-Stabio, l'autostrada Pedemontana, ma anche il potenziamento dei collegamenti ferroviari con lo scalo di Malpensa e il car sharing elettrico, inaugurato a Varese lo scorso gennaio e che, dalla prossima settimana, sarà disponibile anche presso l'aeroporto varesino. Sono alcuni dei temi affrontati dall'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo nel corso di un incontro avuto con la stampa durante l'ormai tradizionale bilancio dell'attività istituzionale. Una sorta di fotografia dello stato dell'arte delle grandi opere infrastrutturali e delle novità nel settore del trasporto pubblico e gli impegni di Regione Lombardia nei prossimi anni in provincia di Varese. Un bilancio che è stato fatto in un luogo simbolo per il territorio varesino come il cantiere dell'Arcisate-Stabio a Cantello. "Questi lavori - ha detto l'assessore Cattaneo sono entrati nel vivo e si concluderanno, come previsto, entro la fine del 2013, così che l'anno successivo possa iniziare il servizio. E' evidentemente un opera importante per il nostro territorio perché farà da cardine fra Malpensa, Varese e la Svizzera".

TRASPORTO FERROVIARIO - In tema di trasporto su ferro, l'assessore Cattaneo ha ricordato che questo è stato un anno importante per la Lombardia in generale e per la provincia di Varese. "Dopo un anno di sperimentazione è ufficialmente nata 'Trenord', la nuova società con la testa in Lombardia, che ha il compito di garantire agli utenti un servizio migliore - ha spiegato l'assessore - ma già da prima le novità non sono mancate: il 13 settembre è stato inaugurato il collegamento da Milano Centrale a Malpensa con il servizio Frecciarossa. Milano, Bologna, Firenze, Roma e Napoli sono quotidianamente collegate con lo scalo lombardo attraverso i treni dell'alta velocità". Il 12 dicembre 2010, con l'introduzione dell'orario invernale, è stato potenziato il servizio da Milano Centrale a Malpensa che prevede fermate a Porta Garibaldi, Bovisa e Saronno. E' stato inoltre velocizzata ulteriormente la tratta Milano Cadorna-Malpensa con 54 corse non stop che in 29 minuti raggiungono l'aeroporto e altre 25 corse che fermando a Saronno e Busto Arsizio sono utili anche per i pendolari della provincia di Varese. Lo scorso 15 giugno inoltre la Giunta regionale ha approvato inoltre il testo di Riforma del trasporto pubblico locale, realizzato con l'ampia collaborazione di tutti i soggetti interessati: gli enti locali, ma anche i rappresentanti dei pendolari, i sindacati e le aziende di trasporto. Tra l'1 e il 28 agosto partiranno infine i lavori di adeguamento e manutenzione infrastrutturale che interesseranno le linee Gallarate-Laveno-Luino e Sesto Calende-Laveno. Gli interventi, del valore totale di 22 milioni di euro, hanno l'obiettivo aumentare gli standard di qualità e sicurezza della rete e riguarderanno l'armamento e adeguamento delle linee di tensione elettrica, l'adeguamento delle gallerie sulla tratta Luino-Pino-Tronzano, il ripristino delle scarpate e delle tratte in trincea fra Laveno e Luino e l'eliminazione di eventuali interferenze con la linea di trazione elettrica. Il servizio sarà comunque garantito tramite autobus sostitutivi.

INFRASTRUTTURE STRADALI - I lavori di Pedemontana "stanno procedendo in linea con il crono programma - ha confermato l'assessore Cattaneo - questo significa che il primo tratto, quello che collegherà Cassano Magnago a Lomazzo sarà pronto entro il 2013, mentre il secondo, quello da Lomazzo a Osio sotto entro dicembre 2014". Ci sono cantieri che rispettano i tempi, ma ci sono anche quelli che li anticipano: "La nuova interconnessione di Lainate tra l'autostrada A8 Milano-Varese e la A9 Milano-Como - ha infatti annunciato l'assessore Cattaneo - sarà aperto al traffico il prossimo martedì 26 luglio con 14 mesi di anticipo rispetto al crono programma”.

MOBILITA' DOLCE E DIGHE PANPERDUTO - "Da qui al 2015 - ha detto l'assessore Cattaneo - vogliamo farci trovare pronti con un livello di qualità che possa ancor di più evidenziare il respiro europeo delle infrastrutture lombarde. Penso in particolare allo sviluppo della mobilità dolce, attraverso il potenziamento del car sharing elettrico". Il noleggio di auto elettriche è stato inaugurato a Varese il 9 gennaio scorso nel parcheggio interno alla sinistra della stazione dove i varesini hanno a disposizione le 4 fiat Panda e i 4 "Teener" Movitron del servizio "e-vai" che, dalla prossima settimana, sarà esteso anche all'aeroporto di Malpensa. "Questo servizio diventerà uno strumento sempre più usuale per i cittadini lombardi - ha spiegato Cattaneo - che potranno avere un'ulteriore e valida offerta per coprire il cosiddetto 'ultimo miglio' con un sistema di trasporto pubblico ed ecologico così come già avviene all'estero". Sempre nell’ambito dello sviluppo della mobilità dolce, la navigazione in questo caso, rientrano i 21,6 milioni di euro dati lo scorso 6 agosto da Regione Lombardia per la messa in sicurezza delle dighe del Panperduto, il recupero delle conche di navigazione per fini turistici e una serie di interventi di riqualificazione territoriale paesaggistica e ambientale dell'area inserita nel Parco della Valle del Ticino. Il 3 giugno infine, dopo essere stato chiuso per la revisione ventennale prevista dalle legge, è stato riaperto al pubblico l'impianto della funivia di Ponte di Piero-Monteviasco.

SACRO MONTE E STAZIONI UNIFICATE DI VARESE – Per quanto riguarda il Sacro Monte, le attività della Segreteria Tecnica stanno proseguendo sulla base delle indicazioni emerse nella seduta del Comitato del 24 marzo scorso con ulteriori approfondimenti sui possibili scenari di progetto, tenendo in considerazione le osservazioni dei soggetti interessati alla promozione e alla valorizzazione dell’area anche in chiave religiosa. In quell’occasione il Comitato ha espresso la preferenza per uno scenario che prevede a valle il parcheggio Prima Cappella con una dotazione di circa 210 posti auto, a monte il parcheggio Piazzale Pogliaghi per circa 80 posti e la sistemazione di via Pizzelle per ricavare gli ulteriori posti auto necessari. Il Comitato ha inoltre condiviso la necessità di riorganizzare il servizio di TPL, valutando soluzioni alternative al servizio attuale (autobus linea C). Sul progetto delle stazioni unificate di Varese, il Collegio di Vigilanza ha condiviso la necessità di approfondire le ipotesi sviluppate per garantire la sostenibilità del progetto attraverso soluzioni semplificate.

TERRITORIO – Il 7 luglio 2010 Regione Lombardia ha stanziato 4,5 milioni di euro a fronte di progetti per un valore di 8,2 milioni di euro per il sostegno alla realizzazione di opere pubbliche di 27 comuni In provincia di Varese.

  • Scrivimi

Credits