CATTANEO:ALLEANZA PER LE MERCI CON PORTO GENOVA

(Genova, 16 Settembre) "Regione Lombardia e l'area milanese rappresentano il mercato principale delle merci che transitano nel porto di Genova": cosí l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, è intervenuto oggi a Genova a un incontro con il presidente dell'autorità portuale Luigi Merlo e con l'assessore ai Trasporti del Piemonte, Barbara Bonino. Dopo la visita al porto nella quale sono stati presentati i lavori di potenziamento dell'infrastruttura e le sue caratteristiche, le autorità hanno incontrato i giornalisti in conferenza stampa. "Il 50% dei contenitori che transitano dal porto di Genova - ha detto Cattaneo - va in Lombardia e per questo non ci può non essere una relazione stretta e costruttiva per le merci tra le nostre Regioni. Lo scorso marzo abbiamo avviato il tavolo della mobilità delle merci cui ho invitato anche il presidente dell'autorità portuale di Genova perché ritengo che occorra su questo tema una 'grande alleanza'. C'è un lavoro già avviato per contrastare la deriva inerziale e la tendenza a guardare ai porti del nord Europa e non a quelli del Tirreno o dell'Adriatico - ha spiegato Cattaneo - e proprio per evitare questa tendenza Regione Lombardia intende favorire il consolidarsi di nuove relazioni, mettendo anche a disposizione delle autorità portuali il Tavolo regionale sulla mobilità delle merci dopo le riunioni tecniche di questi mesi, in modo da favorire una più proficua interlocuzione fra porti e operatori attivi nelle nostre Regioni". Un ulteriore apporto che può essere proficuo per tutti i soggetti è la realizzazione del terzo valico e il coordinamento con l'autorità portuale e le Regioni Liguria e Piemonte su questioni di interesse comune come lo sviluppo dell'offerta di attestamenti "retro portuali". "Con le infrastrutture che abbiamo possiamo già sfruttare al meglio questa importante risorsa che è il porto di Genova. La prospettiva del nostro lavoro comincia qui - ha concluso Cattaneo - per costruire una relazione ancora più forte tra le nostre Regioni".

  • Scrivimi

Credits